IL CARNEVALE DI VENEZIA 2014

TRA FAVOLA, STORIA E ATTUALITA’
Dal 15 febbraio al 4 marzo 2014

Venice Carnival - mask against the bridge of sight

Venice Carnival – mask against the bridge of sight

Il Carnevale di Venezia è sicuramente il Carnevale più famoso del mondo.
Subito si va col pensiero alle eleganti maschere veneziane, che, una volta indossate, conferiscono alle persone quell’aria così misteriosa.

Questa festa è nell’immaginario collettivo qualcosa di magico.
E anche quest’anno, esattamente come gli anni scorsi, si potrà dire che la magia sarà una sua componente quasi essenziale.
Con il prossimo Carnevale, infatti, si farà un tuffo nelle favole, particolarmente quelle che parlano di natura.
Un tema magico, antico, ma, al tempo stesso, molto attuale.

Si vedranno quindi maschere di ogni genere, che parleranno di leggende dei boschi, dei fiumi, delle valli, degli animali.

E in tutto questo si potrà rivedere lo spirito cosmopolita dell’antica Venezia, la Venezia che accoglieva tutto ciò che potesse arricchirla culturalmente: si vedranno, infatti, rappresentazioni di fiabe provenienti da tutto il mondo, dai Paesi vicini al lontano Oriente, dall’Africa all’America… una immersione nelle tradizioni culturali che hanno contribuito alla grandezza di questa città!

Il tutto con l’aggiunta di una grande novità: si darà il benvenuto alla prima sfilata di maschere artigianali!

Chiunque abbia un’idea originale può partecipare, con maschere proprie e rigorosamente fatte a mano!

Il cuore di questa festa sarà negli spettacoli al Gran Teatro di Venezia, dove avverranno tutte le esibizioni che rendono il Carnevale di Venezia 2014 così famoso: sarà in questo teatro, allestito per l’occasione, in Piazza San Marco che infatti che si potranno ammirare tutte le sfilate e le rappresentazioni, dalla Sfilata delle Maschere Artigianali, al Volo dell’Angelo, alla Sfilata delle Marie…
Ma da dove nasce l’idea del Gran Teatro di Venezia? Nasce dalla sua tradizione più antica, a partire dal 1500 fino alla fine della Repubblica di Venezia (1797), il Carnevale e la Stagione Teatrale coincidevano.

Fu così che si decise di unire le due cose, proponendo spettacoli di ogni genere, circensi ed equestri, con vere e proprie giostre e giochi cavallereschi, facendo in modo che quel periodo diventasse indimenticabile e unico!

Chiunque vorrà, quindi, potrà rivivere in questo teatro l’atmosfera gioiosa che si respirava all’epoca, ammirando esibizioni tradizionali e contemporanee di acrobati, attori e musicisti.
Uno spettacolo da non perdere!

Mask in Venice

Mask in Venice

Il Carnevale è certamente un periodo dell’anno fuori dall’ordinario, vi verrà data quindi anche l’opportunità di vedere il lato straordinario di Venezia, grazie ad uno spettacolo itinerante tenuto dalla Compagnia Teatrale Pantakin.

Potrete vedere anche il lato curioso e misterioso di Venezia, grazie ai racconti del mistero di Alberto Toso Fei. Questo tipo di spettacolo itinerante affonda le sue radici nel XV secolo, quando i nobili veneziani si facevano accompagnare da un servo munito di lanterna, detto “Codega”, che li intratteneva raccontando loro aneddoti di ogni genere sulla città, dal diavolo che uscì da un palazzo, allo spettro del Levantino.

Durante questa passeggiata, si incontreranno personaggi di ogni tipo… persino Giacomo Casanova!

E se siete dei buongustai, potete anche provare la cucina veneta tipica del periodo carnevalesco.
E così arriverete anche a capire perché effettivamente la settimana di Carnevale viene chiamata “settimana grassa”.
Come si sa, il Carnevale cadeva e cade nel periodo che precedeva la Quaresima.

Di conseguenza, durante la settimana precedente al Mercoledì delle Ceneri, le persone solevano letteralmente abbuffarsi di cibo grasso, in preparazione al lungo digiuno quaresimale.
In certi casi, addirittura, friggevano il cibo nello strutto.

Di questi tempi non è consigliabile preparare cibo fritto nello strutto, tuttavia, Venezia potrà darvi la possibilità di mangiare cibo tipicamente “carnascialesco”: carne di maiale, per lo più affettati, vino e “fritoe e galani” (frittelle e galani, conosciuti anche come chiacchiere, o crostoli).
Basterà semplicemente entrare in un locale di Venezia e chiedere un assaggio o cicchetto.

Allora, pronti a vivere il Carnevale di Venezia 2014? Il carnaevale da favola, magico, naturale, misterioso e tanto, tanto grasso?

Programma del Carnevale di Venezia 2014

CONTATTACI ORA E SCOPRI L’OFFERTA PER IL CARNEVALE DI VENEZIA