Itinerari medievali in provincia di Padova: le città murate

[one_half]
Nella zona che si estende a sud-ovest di Padova si trovano , lungo le principali vie di comunicazione, le città murate di Monselice, Este, Montagnana e proseguendo verso nord di Cittadella.
Il tour si snoda attraverso queste città “merlate” tutte poste a breve distanza l’una dall’altra, un itinerario, unico nella sua specie.
Un’alternativa ai consueti tours delle città del veneto : castelli e borghi circondati da alte mura edificate a scopo difensivo in età medievale. Vestigia perfettamente conservate di un passato glorioso di battaglie, vittorie, sconfitte e dominazioni varie.
Un’epoca quella medievale segnata profondamente dagli scontri tra le varie Signorie: le città si difendevano dagli attacchi nemici chiudendosi dentro le possenti mura. Grandiosi segni della storia, di un periodo austero, affascinante e misterioso come fu quello medievale.

Monselice e la Giostra della Rocca

La Giostra della Roccawww.giostradellarocca.it“, la terza domenica di settembre, rievoca i giorni in cui l’imperatore Federico II soggiornò a Monselice, coinvolgendo gli abitanti in giochi e festeggiamenti che ancora oggi entusiasmano cittadini e turisti. E’ un periodo durante il quale le varie frazioni e i quartieri del Comune si sfidano in competizioni quali: , torneo di scacchi (gara finale con scacchi “viventi”), torneo di musici (tamburini e chiarine), sbandieratori, gara delle macine, sfilata delle nove contrade con vestiti dell’epoca ed equestre (quintana).
Info: IAT Monselice tel 0429 783026

Este

Nel Medioevo fu uno dei principali centri fortificati per il controllo del territorio. Conserva i resti del possente castello, eretto tra il 1338 e il 1339 da Ubertino da Carrara, circondato da una cinta lunga 1.000 metri, abbellita da 12 torri, che oggi racchiude i giardini pubblici.
Info: IAT Este tel 0429 600462

[/one_half]

[one_half_last]

Montagnana

E’ una delle più belle città murate d’Italia, conserva, praticamente intatta, la cinta muraria medievale che si snoda per quasi due chilometri, e racchiude il centro cittadino.
La possente muraglia merlata è rafforzata da 24 torri esagonali e da poderosi castelli.

Ogni anno, la prima domenica di settembre, attorno alle mura, si celebra, sospeso tra storia e fiaba, il rito del Palio: una corsa tra le dieci Comunità dell’antica “Sculdascia” montagnanese, che vede a confronto dieci fantini in una prova emozionante ed entusiasmante, dove abilità, forza ed intelligenza sono doti indispensabili per vincere. Nell’intervallo tra le corse si svolge la “Gara dei Gonfaloni”: una corsa dei gonfalonieri dei 10 Comuni sullo stesso percorso dei cavalli. Una corsa terribile, una fatica immane che vede gli uomini spingersi in una corsa di circa 700 metri innalzando i gonfaloni come vele al vento. Subito dopo i gonfaloni e un breve spettacolo degli sbandieratori, entrano nuovamente in scena i cavalli nella più attesa e spettacolare delle gare: la corsa del PALIO. Sono cinque i cavalli partecipanti, i migliori: ad essi sono affidate le speranze e i propositi di un anno. Ma il Palio non si ferma alla corsa: la manifestazione si conclude a mezzanotte con “l’incendio della torre”. La Rocca degli Alberi viene “incendiata” a ricordo dell’incendio che Ezzelino appiccò a Montagnana nel XIII secolo: da quella sconfitta e dalla successiva ribellione e’ nato il Palio. Una festa ricca di vita e pulsante di emozioni
Info: IAT Montagnana tel 0429 81320

Cittadella

La quarta città murata, Cittadella, è situata a circa 30 km a nord di Padova. Esempio eccezionale in Europa di borgo murato in pianura concepito fin dall’origine a perimetro ellittico, Cittadella conserva intatta la propria cinta muraria. Rappresentò per molto tempo l’avamposto strategico in difesa di Padova contro gli attacchi dal nord.
La cortina murata comunica con l’esterno attraverso quattro ponti in corrispondenza delle porte (a loro volta costruite sui quattro punti cardinali), rivolte verso le vicine città di Padova, Vicenza , Bassano del Grappa e Treviso, a loro volta poste nei quattro punti cardinali.
E’ possibile anche fare una passeggiata sulla cinta muraria.
Info: IAT Cittadella tel 049 9404485

[/one_half_last]